Indietro  Scheda completa dell'erba

© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 11-06-2021

MANDARINO
Citrus nobilis (Lour.) Andrews



LEGGERE LA SCHEDA IN TUTTE LE SUE SEZIONI PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE SULLE PRECAUZIONI D'USO

CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Sapindales
Famiglia: Rutaceae
Sottofamiglia: Aurantioideae
Tribù: Aurantieae
Sottotribù: Citrinae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
MandarinÓra, Mandarý, Marangin, Mandarinu, Mannarinu, Tangerino, Mannarino, Lim, Cam sanh, Cay quit, Clementine, Cleopatra mandarin, Jeruk jepun, Jeruk keprok, Jeruk maseh, Kid-glove orange, Krauch kvich, Limau kupas

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Citrus nobile Risso, Citrus deliciosa Ten., Citrus nobilis var. deliciosa (Swingle) Guillamin, Citrus madurensis Lour., Citrus reticulata

DESCRIZIONE BOTANICA
ARBUSTO O ALBERO FINO A 4 M. SEMPREVERDE CON FOGLIE ALTERNE LANCEOLATE E PICCOLI FIORI BIANCHI PROFUMATI

FIORITURA O ANTESI
Marzo, Aprile, Maggio, Fine Inverno, Primavera

COLORI OSSERVATI NEL FIORE
________ BIANCO
________ BIANCO-ROSATO

DROGA UTILIZZATA
OLIO ESSENZIALE DALLA SCORZA (PERICARPO) DEL FRUTTO

PRINCIPI ATTIVI
Olio essenziale con limonene e pinene, vitamine A, C, linalolo, terpineolo, nerolo, acido chinico, enzimi.
Nel frutto: zuccheri, vitamina C, calcio, ferro, enzimi.

SAPORE
DOLCE-AROMATICO

TOSSICITÀ
NESSUNA

CONTROINDICAZIONI
NESSUNA CONTROINDICAZIONE ALLE DOSI TERAPEUTICHE NORMALI ECCETTO IPERSENSIBILITA┤ INDIVIDUALE.

EFFICACIA TERAPEUTICA
NORMALE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
ORGANI DIGESTIVI
ORGANI GUSTATIVI
SISTEMA NERVOSO ENTERICO
STOMACO
TUBO GASTRO-ENTERICO

PROPRIETÀ E INDICAZIONI
+AROMATIZZANTE
+DIGESTIVO EUPEPTICO AROMATICO
+DISPEPSIA O CATTIVA DIGESTIONE
+DISPEPSIE ATONICHE

  PIANTA MELLIFERA

CARATTERISTICHE DEL MIELE
Miele monoflora da quasi incolore a giallo paglierino allo stato liquido; da bianco, a volte perlaceo, a beige chiaro allo stato cristallizzato. Odore caratteristico, florale, fragrante, fresco, ricorda i fiori di zagara; con il tempo si sviluppa un odore meno fresco e florale, pi¨ fruttato, simile a quello della marmellata di arancio. Sapore caratteristico, corrispondente alla descrizione olfattiva.
[Di: Marco Accorti, Roberto Colombo, Gian Luigi Marcazzan, Livia Persano Oddo, Maria Lucia Piana, Maria Gioia Piazza, Patrizio Pulcini, Anna Gloria Sabatini]
Tratto da: api.entecra.it - Consiglio per la ricerca e sperimentazione in agricoltura

Polline monoflora abbondante di colore marrone.

ANNOTAZIONI
Il Mandarino Ŕ uno dei tre agrumi originali del genere Citrus assieme al cedro ed al pomelo. Da quando Ŕ stata accettata la teoria secondo la quale tutti gli agrumi derivano da queste tre sole specie, il mandarino ha certo acquistato importanza storica, in quanto si tratta dell'unico frutto dolce tra i tre originali. (Wikipedia)
Le Clementine sono il frutto dell'incrocio tra l'arancio amaro ed il mandarino mentre il termine Tangerine viene utilizzato impropriamente nel mondo anglosassone come sinonimo di Mandarino. In effetti quest'ultimo Ŕ anch'esso un ibrido tra Arancio e Mandarino e si pu˛ riconoscere dal colore pi¨ acceso e dal peduncolo che esce da una protuberanza e non parte da una piccola infossatura.



BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

   

REGALACI IL TUO CONTRIBUTO

Photo by
www.meetthebulldog.com


Photo by
Hort Printers


Autore: Angelo Ferrando


Foto e Immagini
di MANDARINO
su